AL CAMPO BASE
VAL DI ZOLDO «Sono sveglia, ho mangiato, dormito e sto cercando

Martedì 7 Settembre 2021

AL CAMPO BASE
VAL DI ZOLDO «Sono sveglia, ho mangiato, dormito e sto cercando di capire cosa fare a questo punto, in attesa della riunione. Sono sempre a Pralongo e ho parlato con il capo dei vigili del fuoco che è qui, perché stanno girando notizie false. Non è stata trovata attrezzatura di Federico e non è Federico che è stato trovato morto ma si tratta di un altro uomo di 43 anni (solo in seguito il soccorso alpino ha comunicato che era vivo ndr), era scomparso ieri. Un altro episodio terribile che non ho parole per commentare». Elena Panciera, la moglie di Federico Lugato ha aggiornato chi segue con il fiato sospeso le ricerche di suo marito attraverso le storie pubblicate nel social network Instagram. Una giornata convulsa quella vissuta dall'intera valle e anche dalla donna, in un'altalena di notizie e di smentite. Un'angoscia che diventa esasperazione per chi all'improvviso si trova privato di un affetto. Nell'intervento successivo Elena ha spiegato che in realtà il giovane è stato trovato vivo, concedendosi un mezzo sorriso: un'evidente boccata di speranza anche per lei che da oltre dieci giorni segue dalla prima linea la macchina del volontariato che cerca il marito.
Elena ha atteso con compostezza la decisione del tavolo di forze dell'ordine e soccorritori ed è stato lo stesso prefetto Savastano a chiamarla e a comunicarle la decisione di interrompere le ricerche. La donna, che si occupa di comunicazione digitale, già nel corso della giornata aveva pubblicato una lunga lista di ringraziamenti a chi in queste interminabili giornate l'ha aiutata a cercare il marito. Una macchina dei soccorsi imponente quella scesa in campo in questi giorni con centinaia e centinaia di persone che si sono alternate, muovendosi in un ambiente impervio e con molti pericoli. Si tratta di una circostanza di cui ha dovuto tener conto anche il tavolo in prefettura: il rischio che qualcuno possa farsi male durante le ricerche, del resto, non va sottovalutato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA