Mercoledì 19 Giugno 2019, 00:00

Tigli decapitati, c'è chi piange: «Se ne va un pezzo di me»

Tigli decapitati, c'è chi piange: «Se ne va un pezzo di me»
IL TAGLIOPORDENONE Quelli di via Candiani sono andati giù lunedì. E il dem Conficoni ha ricordato che «non saranno sostituiti». I quattro alberi predestinati alla morte di via Mazzini, invece, hanno iniziato a lasciare la loro storica casa. È proprio così, umanizzando le piante, che si può comprendere il sentimento incontrollabile e incontrollato di un anziano pordenonese. Di nome fa Vittorino, di cognome Basso, anni 75. Sulla carta d'identità delle credenziali da figlio del Noncello. Giornale sotto il braccio, sposta gli occhiali e...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tigli decapitati, c'è chi piange: «Se ne va un pezzo di me»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER