Resta la zona gialla, ma preoccupano le Terapie intensive

Sabato 13 Febbraio 2021
Resta la zona gialla, ma preoccupano le Terapie intensive

IL BOLLETTINO
PORDENONE Il Friuli Venezia Giulia resta ufficialmente in zona gialla anche la prossima settimana, ma passa dal rischio moderato a quello moderato ad alto rischio di progressione. E sulla valutazione dell'Istituto superiore di sanità scoppia un nuovo caso. Tutti i dati settimanali, infatti, sono in calo: -19% di contagi, focolai in ribasso, Medicine che si svuotano. L'unico valore alto (38% dei posti occupati) è quello delle Terapie intensive, che probabilmente ha provocato la mezza bocciatura, in ogni caso ininfluente ai fini del colore poi assegnato dal ministero della Salute. La prossima settimana, quindi, ancora ristoranti e bar aperti, spostamenti liberi sino alle 22 e musei aperti tranne che nei festivi.
IL RESOCONTO
Ieri il tasso di contagio è rimasto basso, al 4,3 per cento, con 290 (186 da molecolare, 104 da antigenici) casi su 6.638 tamponi, tra molecolari e rapidi. I totalmente guariti sono 56.956, i clinicamente guariti salgono a 1.763, mentre diminuiscono le persone in isolamento che risultano essere 9.681. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 71.575 persone con la seguente suddivisione territoriale: 14.103 a Trieste, 31.928 a Udine, 16.162 a Pordenone, 8.529 a Gorizia e 853 da fuori regione. Ancora in calo i ricoveri, questa volta anche quelli in Terapia intensiva, che passano da 66 a 64. In Area medica si è passati da 457 a 440.
I DECESSI
Dodici i morti in Fvg, di cui uno pregresso. Due i decessi in provincia. Ad Azzano Decimo addio all'alpino 76enne Pietro Rossetto. A Pordenone, invece, non ce l'ha fatta una donna di 88 anni, deceduta all'ospedale di media intensità di Spilimbergo.
SETTORI PROTETTI
Ieri nel settore delle residenze per anziani è stato rilevato un caso di positività tra le persone ospitate nelle strutture regionali, mentre gli operatori sanitari risultati contagiati all'interno delle stesse strutture sono in totale 4. Lo comunica il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Sul fronte del Sistema sanitario regionale da registrare nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale le positività al Covid di un'ostetrica, due infermieri e un operatore socio sanitario.
M.A.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA