Martedì 16 Aprile 2019, 00:00

Omicidio Coltro, è giallo: sulla pistola il Dna dell'ucciso e non del killer

La Beretta con la quale Haprian ha ucciso Alessandro Coltro
PORDENONE-  C'è il Dna della vittima nella pistola che Lucian Marius Haprian ha usato per uccidere Alessandro Coltro, il 48enne sacilese trovato in un boschetto del parcheggio del centro commerciale Meta di Fontanafredda la sera del 25 settembre 2018. I carabinieri del Ris di Parma hanno trovato tracce biologiche sull'arma del delitto. Sarebbero stati isolati quattro profili genetici, nessuno dei quali, come sarebbe logico pensare, appartiene all'autore dell'omicidio. È stato invece isolato quello di Coltro. Di lui ci sono tracce sul silenziatore, sul carrello e sul grilletto della Beretta 22. Un'ulteriore traccia lasciata dalla vittima, sempre di natura biologica, è stata individuata su un proiettile.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Omicidio Coltro, è giallo: sulla pistola il Dna dell'ucciso e non del killer
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti