Lo spilimberghese Mittica, il ritorno a Chernobyl per fotografare l'affare dei turisti del nucleare

Martedì 31 Marzo 2015
Lo spilimberghese Mittica, il ritorno a Chernobyl per fotografare l'affare dei turisti del nucleare

PORDENONE - "Welcome to Chernobyl! Il turismo nucleare, uno dei tour guidati più bizzarri di sempre" l'ultimo reportage del fotografo spilimberghese Pierpaolo Mittica, tornato in Ucraina per documentare i luoghi del disastro nucleare avvenuto nel 1986.
Un reportage affidato a Parallelozero, agenzia fotografica italiana che riunisce oggi alcuni degli sguardi più originali e significativi del fotogiornalismo internazionale, mettendo a disposizione, attraverso il proprio sito, una vasta banca dati di fotografie singole di grande impatto visivo, e di reportage accompagnati da testi giornalistici, schede informative e didascalie esaurienti.
Mittica, con le sue immagini, racconta il lavoro di Yuriy, guida turistica a Chernobyl dove, dal 2011, è possibile visitare i luoghi della tragedia, sostando anche di fronte al reattore della centrale atomica che causò l'incidente. Turisti e curiosi, circa 15mila l'anno, che arrivano da tutta Europa, così come dagli Stati Uniti, Australia, Giappone e Sud America, quasi la città sia una moderna Pompei: oggi il loro denaro è la principale fonte di entrata per gli abitanti della regione, svuotatasi dopo la contaminazione di ventinove anni fa.
© riproduzione riservata