LA CAMPAGNA
PORDENONE Posti agli sgoccioli per prenotare una terza dose in provincia

Venerdì 26 Novembre 2021

LA CAMPAGNA
PORDENONE Posti agli sgoccioli per prenotare una terza dose in provincia di Pordenone, arriva l'aiuto dei privati. Ma anche nel Friuli Occidentale le attese iniziano a lievitare. Si salva per ora solamente la provincia di Trieste, anche a causa delle richieste inferiori rispetto al resto della regione.
Come previsto, quindi, la macchina delle vaccinazioni inizia ad accusare difficoltà in corrispondenza della nuova corsa all'antidoto che si è scatenata dopo l'apertura delle agende dedicate ai cittadini con più di 40 anni indipendentemente dalle patologie presenti. E dal 1. dicembre si partirà con i richiami a partire dai 18 anni d'età. Allora sarà necessario avere maggiori certezze anche sotto il profilo delle consegne da parte della struttura commissariale.
L'AIUTO
A Pordenone scendono finalmente in campo i privati. Le liste d'attesa nei centri dell'Azienda sanitaria del Friuli Occidentale sono eterne: ieri mattina alcuni cittadini si sono sentiti rispondere febbraio alla richiesta di un posto per la somministrazione della terza dose del vaccino. La cronica mancanza di personale si aggiunge alle attività (quest'anno quasi a pieno regime) dell'ospedale, che drenano risorse e ore di lavoro dai centri vaccinali. Con un po' di ritardo, allora, si è deciso di rivolgersi alle strutture esterne, che ora potranno iniziare ad effettuare le vaccinazioni contro il Covid in convenzione. Si tratta ad esempio del policlinico San Giorgio di Pordenone, la più grande struttura di sanità privata convenzionata della provincia tra quelle generaliste e non specializzate come il Cro di Aviano. Ad occuparsi delle vaccinazioni e in particolare delle terze dosi, poi, sarà anche la struttura privata Sanisystem, che aveva già operato in passato per garantire le somministrazioni. E infine una convenzione è stata stipulata anche tra l'Azienda sanitaria del Friuli Occidentale e la Diagnostica 53 di Azzano Decimo, che potrà dare un'altra mano nello smaltimento delle liste d'attesa per la terza dose contro il Covid. Ora le cose dovrebbero migliorare, anche se non è affatto escluso che l'Azienda possa provvedere nelle prossime ore alla stipula di altre convenzioni con il settore privato per alleggerire la pressione sui centri pubblici di Pordenone, San Vito, Maniago e Sacile.
SEGNALAZIONI
«Disagi per la prenotazione della terza dose» vengono segnalati in una nota del capogruppo del M5s, Cristian Sergo. «L'app online non permette di prenotare Pfizer in tutta la provincia di Udine, mentre ad oggi sono disponibili solo due date in AsFo, entrambe per il 2022 e quattro in Asugi. Un problema, essendo Pfizer il vaccino che ha avuto più somministrazioni, ma soprattutto un disagio per chi deve fare molti chilometri . Disagio doppio se pensiamo alla popolazione anziana che deve vaccinarsi per prima». L'ennesima dimostrazione di una situazione di difficoltà.
M.A.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA