L'identità dei pordenonesi si racconta anche a tavola

Mercoledì 22 Settembre 2021
L'identità dei pordenonesi si racconta anche a tavola

IL FESTIVAL
PORDENONE Il racconto del rapporto fra cibo e territorio è il filo conduttore di Pordenone Art and Food, il festival enogastronomico di cultura e sapori che dall'1 al 3 ottobre ritorna in città per la sua seconda edizione. «Si tratta di due manifestazioni, Art and Food e Per... corsi nel gusto spiega Gabriele Giuga che non sono soltanto una vetrina. L'intuizione che hanno avuto gli assessorati al Turismo e alla Cultura è stata quella di riconoscere che qui, in una zona che tradizionalmente deve confrontarsi con altre molto più famose, stiamo assistendo a una rinascita diversa, che sta portando i prodotti a livelli davvero interessanti. Ci sono persone che, in una valle dimenticata, cominciano a coltivare fiori edibili destinati ai piatti di chef stellati e giovanissimi che investono nel campo dei cocktail. Ci interessa raccontare queste persone e riportare questo fermento».
PROMOZIONE
L'obiettivo della manifestazione - nata dalla collaborazione fra ConCentro, Comune di Pordenone e Promoturismo Fvg, con il coinvolgimento di Sviluppo e territorio e Fondazione Pordenonelegge è di promuovere e narrare il rapporto fra cibo e territorio valorizzando in particolare l'identità enogastronomica pordenonese. L'iniziativa, ha ricordato il presidente di ConCentro Silvano Pascolo, rientra nel progetto Pordenone 2020: una città per tutti, finanziato dal Programma straordinario di intervento per le periferie promosso dalla Presidenza del Consiglio dei ministri.
IL PROGRAMMA
Venerdì 1. ottobre, alle 18, inaugurazione nella tensostruttura Cristal in piazza XX Settembre. Contemporaneamente ci sarà la partenza dei Per... corsi nel gusto, che coinvolge oltre una ventina di locali del centro cittadino che si sono impegnati a proporre nei loro esercizi degustazioni di prodotti tipici locali. Si proseguirà poi nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 ottobre con appuntamenti dislocati in vari punti della città. In particolare, l'ex convento di San Francesco ospiterà gli eventi dedicati alla cucina salata, Palazzo Montereale Mantica le degustazioni di vino, birre e grappe e la tensostruttura di piazza XX Settembre l'alta pasticceria e la gelateria, con la presenza di quattro campioni mondiali del settore.
ALTRI EVENTI
Ci sarà spazio per altri appuntamenti, come il laboratorio per bambini Cioccolatieri del futuro (sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18), in cui gli aspiranti maestri cioccolatieri, fra i sei e gli 11 anni, assistiti dai professionisti di Peratoner prepareranno tavolette personalizzate. O il convegno su Il cibo raccontato dalle donne, domenica dalle 10 alle 12 nell'ex convento di San Francesco.
BIGLIETTO DA VISITA
«Nella prima edizione ricorda l'assessore al Turismo, Guglielmina Cucci ArtAndFood ha affrontato anche l'emergenza sanitaria ed è stata un'esperienza che comunque è risultata positiva, quest'anno sarà più ampia e completa. Il festival si basa su un intreccio fra arte, cultura e mondo del food, che sono elementi identitari di un territorio. Attraverso questo percorso, noi presentiamo una terra e il suo patrimonio, in una sorta di museo a cielo aperto». «Una grande manifestazione aggiunge l'assessore alla Cultura, Pietro Tropeano che vuole essere un biglietto da visita». Il programma completo è sul sito www.comune.pordenone.it/artandfood. Per accedere a tutti gli eventi è necessaria la registrazione e la prenotazione tramite piattaforma Eventbrite. Gli appuntamenti con l'autore e i due eventi del 3 ottobre alle 10 sono gratuiti, mentre tutti gli incontri con degustazioni hanno un costo di 5 euro e il laboratorio Cioccolatieri del futuro di 10. Info: 375.5928824, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12. Necessario il possesso del Green pass.
Lara Zani
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA