Giovedì 10 Ottobre 2019, 00:00

In piscina non perdonano la truffa dei 50 euro

IL PROCESSOPORDENONE Arrivavano a Pordenone nel tardo pomeriggio, entravano nei negozi per acquistare oggetti da pochi euro e pagavano con una banconota da 50. In un modo o nell'altro riuscivano a farsi consegnare il resto e a rimettere nel portafoglio la banconota da 50 euro. È successo sei volte, tutte elencate nel capo di imputazione che ha portato Almara Pasquale, 62 anni, di Pasian di Prato e Messalina Braidic, 42, di Udine, a processo per concorso in truffa. Ieri sono state condannate a 6 mesi di reclusione dal giudice monocratico Piera...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
In piscina non perdonano la truffa dei 50 euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER