Il Natale in città è salvo, ingressi solo con il Green pass

Venerdì 26 Novembre 2021

LA RIUNIONE
PORDENONE La preoccupazione c'era, soprattutto con alle porte il cambio di colore, ammesso peraltro che sia l'unico e l'ultimo per il Friuli Venezia Giulia. Ma a spazzare via i dubbi e a riportare un po' di serenità in vista delle feste ci ha pensato ieri il prefetto di Pordenone, Domenico Lione, che carte alla mano ha dato il definitivo via libera alle iniziative del Natale in città.
Ieri mattina, infatti, era in programma in Prefettura un comitato per l'ordine e la sicurezza interamente focalizzato sulle iniziative legate al periodo natalizio nel capoluogo. Nei prossimi giorni si terrà anche il vertice sull'applicazione del super Green pass, ma intanto era fondamentale dare sicurezza a una macchina organizzativa - quella del Natale in città - che si era già messa in moto da tempo.
RASSICURAZIONI
«Il fatto positivo - ha spiegato l'assessore comunale alla Sicurezza, Emanuele Loperfido - è che oggi possiamo infondere fiducia ai cittadini e a tutta la città. Dopo la riunione con il prefetto, infatti, possiamo dire con certezza che il Natale di Pordenone si farà in ogni caso». Ed è già un enorme passo in avanti rispetto allo stop totale del 2020, quando c'erano solamente le luminarie e la musica natalizia in filodiffusione a simboleggiare il periodo festivo tra le vie del centro. Il timore, quest'anno, era legato alla zona gialla o eventualmente a un peggioramento da zona arancione. Cosa fare in quel caso? Tutti dubbi, questi, che sono stati fugati ieri in Prefettura. A giocare un ruolo fondamentale è l'utilizzo del Green pass, che permetterà solamente a chi è in possesso della certificazione di godere delle casette e delle altre attrazioni. Gli altri invece dovranno accomodarsi fuori e attendere il 2022. Solamente in caso di zona rossa, ma al momento il rischio non è nemmeno nei pensieri della regione, salterebbero gli eventi del Natale.
LA SICUREZZA
«Indipendentemente dai colori - ha proseguito Loperfido - il Natale in centro si farà come programmato. L'area dei festeggiamenti sarà regolata da varchi, ai quali sarà chiesto il Green pass alle persone che vorranno accedere alle zone individuate per i mercatini e le altre iniziative. I controlli saranno operati dagli steward in capo a Sviluppo e territorio, l'associazione che organizza gli eventi di Natale». Sarà fondamentale, quindi, monitorare davvero le certificazioni. Non come avviene spesso nei locali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA