AZZANO DECIMO
Sono oltre una quindicina, nel centro sportivo di Base di via Divisione

Martedì 24 Agosto 2021
AZZANO DECIMO Sono oltre una quindicina, nel centro sportivo di Base di via Divisione

AZZANO DECIMO
Sono oltre una quindicina, nel centro sportivo di Base di via Divisione Julia nel capoluogo, gli alberi caduti in seguito al nubifragio della notte del 16 agosto scorso. Tutti alberi ad alto fusto, che si trovavano lungo il percorso da jogging nella zona dove scorre il corso della Luma. L'assessore all'ambiente Lucio Caldo ha stimato al termine delle verifiche effettuate che dovranno essere abbattuti altri alberi che si trovano, sempre a causa del nubifragio, a rischio caduta.
IL PERICOLO
Per quanto riguarda il Centro sportivo riaperto in questi giorni. Ma solo in parte quella, dall'entrata fino alle attrezzature sportive, mentre la parte interessata alla caduta rimarrà chiusa per motivi di sicurezza e sarà riaperta solo dopo aver tolto tutti gli alberi e i grossi rami. «Dal 17 agosto stiamo operando per mettere in sicurezza diverse vie, case, capannoni, parchi e giardini - precisa Caldo -. Ieri la ditta ha smantellato la prima parte di materiale (rami, alberature, fogliame raccolte lungo le pubbliche vie) al parcheggio di via Capitano Monticco che ospita temporaneamente lo stoccaggio delle ramaglie di risulta ed il verde proveniente dalle alberature abbattute, anche dalle abitazioni private. Con l'aiuto dei volontari della Protezione civile stiamo rimettendo in sicurezza i parchi, ad esempio i Tre Scalini del Diavolo. Anche in questo ampio parco molti sono gli alberi caduti». Gli interventi effettuati dai volontari della Protezione Civile dal 17 al 21 agosto, guidati dal coordinatore Ivano Stefanutto, dall'assessore Caldo e dal consigliere Mauro Pezzutti, sono stati molteplici, ha ricordato il sindaco Marco Putto, con la consegna di sacchi e teli nelle seguenti vie: Piazza Libertà, e nelle vie: Bando, Cesena Scorz, dei Laghi, Cesena Rivatte, Cesena e Roncuz. E ancora altri interventi relativi alla messa in sicurezza di luoghi e taglio di piante ed alberi schiantati, nelle vie: Santa Croce, Prata, Ronchiate, al ponte di Tiezzo, in viale Rimembranze, al Palaverde, al Centro sportivo, in località Capo di Sotto, e nelle vie, Cesena Scorz e Piave, e al parcheggio retrostante la Casa di Riposo. Diversi anche gli allagamenti di seminterrati e scantinati, con interventi nelle vie, Divisione Julia, Prata. e Viale Rimembranze.
IL GRAZIE
Un grandissimo grazie a tutti - afferma Putto a una settimana dal nubifragio - agli Ecovolontari e grazie anche agli assessori, Enrico Guin, per la grande operatività dimostrata, e a Roberto Innocente, per la gestione degli interventi che hanno interessato gli sfollati, e al consigliere Davide Pavan, per il servizio prestato al centro di raccolta legnami temporaneamente istituito. A chi ha operato con grande professionalità, Protezione civile e soprattutto ai Vigili del Fuoco: quest'ultimi hanno mostrato uno dei volti più belli di un'Italia capace di mobilitarsi e coordinarsi in fretta e agire con grande professionalità, senso del dovere ed altruismo. A una settimana dagli eventi, possiamo dire che lo stato di emergenza è rientrato: ora si tratta di stimare i danni e di ripristinare quanto devastato dal maltempo».
Mirella Piccin
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci