Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Tagliano gli arbusti lungo la ferrovia, trovano un'ogiva

Lunedì 1 Aprile 2019
Tagliano gli arbusti lungo la ferrovia, trovano un'ogiva

CITTADELLA
Quell'oggetto metallico sembrava proprio un proiettile. Si tratta invece di un'ogiva di grandi dimensioni, potenzialmente innocua, ma lo definiranno gli specialisti. Sta di fatto che venerdì scorso gli operai che stavano svolgendo lavori di pulizia degli arbusti lungo la linea ferroviaria Padova-Cittadella-Bassano del Grappa, dopo aver tagliato una pianta hanno notato un metallo arrugginito, in parte immerso nel terreno. Ai più non esperti è sembrato essere proprio una bomba.
Di qui l'allarme alle forze dell'ordine. Solo successivamente è stato valutato non essere un residuato bellico inesploso, ma per la rimozione interverrà il personale specializzato. Il punto di ritrovamento è nella zona di via Del Telarolo, vicina all'ecocentro di Cittadella, alla base della linea ferroviaria. Certamente è stato gettato da qualcuno che per qualche motivo ha voluto disfarsene. Non ha pensato che nel caso di un ritrovamento, come appunto si è verificato, avrebbe generato non pochi timori.
Nella zona gli ultimi ritrovamenti di bombe d'aereo inesplose sono avvenuti proprio in corrispondenza di linee ferroviarie. L'ultimo intervento in ordine di tempo a Carmignano di Brenta lungo la Provinciale 53 Postumia a lato della ferrovia. Poderosa l'azione di messa in sicurezza dell'area per farlo brillare direttamente sul posto. In questo caso, fortunatamente, non si tratta di bomba d'aereo, ma certo dopo che gli operai hanno portato via le ramaglie tagliate, hanno sudato veramente freddo vedendo di aver sfiorato per pochi centimetri quella che appariva una pericolosa bomba. Nei prossimi giorni verrà quindi recuperata senza bisogno di misure particolari.
M.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci