Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scappa di casa e la cercano tutta la notte: si era uccisa

Venerdì 21 Agosto 2020

VOLTABAROZZO
Le ricerche scattate a mezzanotte sono durate per più di 12 ore. Frenetiche. Con sommozzatori, lance sul fiume e l'elicottero. Ma alla fine sono servite solo a recuperare il corpo della donna che era sparita da casa mercoledì sera dopo una lite in famiglia.
La vittima, romena, 38enne e con problemi pregressi di depressione, viveva assieme alla sorella in una stradina di Voltabarozzo che si affaccia proprio sull'argine del Brenta.
Poco dopo mezzanotte è uscita assicurando di volersi togliere la vita. La sorella, così, conoscendo i problemi di depressione della 38enne, ha chiamato immediatamente i soccorsi.
Sul posto sono subito arrivati gli agenti delle Volanti della questura e i pompieri anche con il nucleo sommozzatori di Venezia. Le speranze di trovarla viva sono svanite quando dopo poco sono state ritrovate le ciabattine di gomma della donna proprio sull'argine. Difficile però recuperare il corpo. Il Brenta è un fiume insidioso, molto torbido, dalla corrente forte e, in questi giorni, il letto invaso dalle alghe. Nel primo pomeriggio di ieri, però, i soccorritori hanno rinvenuto la donna, priva di vita.
M.Lucc.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci