SANTA GIUSTINA IN COLLE
L'amministrazione investe nella tecnologia innovativa

Mercoledì 14 Ottobre 2020
SANTA GIUSTINA IN COLLE L'amministrazione investe nella tecnologia innovativa

SANTA GIUSTINA IN COLLE
L'amministrazione investe nella tecnologia innovativa per la salute degli alunni e la salubrità degli ambienti. Santa Giustina è il primo comune in Italia con sanificatori, utilizzati anche dalla Nasa, in tutte le aule scolastiche. La novità annunciata ieri con orgoglio ed entusiasmo dall'amministrazione cittadina è una risposta concreta e importante alla notizia della positività al Covid di due studenti della scuola media del capoluogo con la relativa quarantena di due intere classi. Una è appena tornata in aula, per l'altra si dovrà attendere ancora qualche giorno. Il sindaco Moreno Giacomazzi e la giunta, con una spesa complessiva di 53 mila euro, hanno deciso di installare 25 sanificatori all'interno delle aule nei plessi del territorio. I dispositivi sono dotati dell'innovativa tecnologia Active Pure®, utilizzata dall'Ente nazionale per le attività spaziali e aeronautiche americano (Nasa) e sono riconosciuti dal ministero della Salute come dispositivi medici di classe 1, oggi presenti anche all'interno di cliniche e ospedali.
PULIZIA
I sanificatori sono in grado di eliminare quasi completamente tutti i contaminanti quali virus, batteri, composti organici volatili, polveri, allergeni e muffe. Le nuove soluzioni consentono il trattamento dell'aria in modo continuo, in completa sicurezza, in presenza di persone all'interno dei locali e lavorano in saturazione, quindi a finestre chiuse, ma possono essere comodamente spenti per l'eventuale apertura delle finestre, riuscendo a ridurre al 99,9% la presenza di virus nell'aria dopo un trattamento di soli 30 minuti dalla riaccensione. Particolarmente convinto della nuova dotazione altamente tecnologica è il primo cittadino giustinense Giacomazzi: «Ho voluto fortemente portare questi dispositivi all'avanguardia nel mio comune, affrontando personalmente un progetto ambizioso quanto complesso e impegnativo, anche per il recepimento delle risorse finanziarie, - afferma il sindaco - ma la scelta di investire nelle nuove tecnologie permette di raggiungere i migliori risultati, senza intervenire strutturalmente sugli edifici, sugli impianti, inoltre senza la necessità di installazioni e con una minima spesa di manutenzione annuale». L'assessore alle Attività produttive Giulio Zanon ringrazia l'azienda Sintesi di Camposampiero dalla quale ha acquistato i sanificatori: «È doveroso ringraziare il nostro concittadino Silvano Ferro, titolare della ditta, che ha seguito con dedizione, celerità e precisione la concretizzazione di questo importante progetto. - sottolinea l'assessore Zanon - Con questi nuovi dispositivi verrà purificata e sanificata l'aria e le superfici degli ambienti scolastici grazie ad una combinazione esclusiva di tecnologie all'avanguardia, inclusa la generazione di ioni, con un processo naturale al 100%, sicuro e senza alcun impiego di ozono». Il sindaco Giacomazzi è convinto della bontà dell'investimento anche per il futuro: «Potremo utilizzare i sanificatori anche dopo l'emergenza Covid 19 - conclude -. Dopo il Coronovirus avremo a disposizione un dispositivo che migliorerà la qualità della vita delle future generazioni di studenti».
Luca Marin
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA