Non vuole uscire dalla pizzeria: arrestato

Martedì 10 Novembre 2020
Non vuole uscire dalla pizzeria: arrestato (Foto di gaurav tiwari da Pixabay)
4

PADOVA - Era entrato domenica sera in una pizzeria da asporto, dove, prima del virus, si poteva anche mangiare o kebab o la pizza tagliata a spicchi alla staffa su uno dei tavolini-mensole fissati alle pareti. Questo prima che il Dpcm del premier Conte impedisse di consumare qualsiasi prodotto all'interno di bar-locali o ristoranti dopo le 18. Dpcm che il tunisino 24enne Sharf Deen voleva bellamente ignorare cercando di consumare la margherita ordinata da Pizza Fast in Corso del Popolo all'interno del locale. E a nulla sono valse le richieste del titolare di andarsene, sia perché era proibito consumare lì, sia perché doveva chiudere.

Il tunisino ha iniziato a minacciarlo e a diventare molesto tanto che al gestore della pizzeria, dunque, non è rimasto che chiamare il 113 segnalando la situazione, anche perché avrebbe rischiato di finire nei guai pure lui. Alle 21 di domenica, quindi, una pattuglia delle Volanti è intervenuta da Pizza Fast. Giunti sul posto, gli agenti lo hanno esortato ad uscire, ma l'uomo è diventato sempre più molesto arrivando ad offendere e ad aggredire anche i poliziotti, fino a colpirli pure con calci e pugni nel tentativo di scappare a gambe levate. Non è stato semplice, ma alla fine i due agenti sono riusciti a bloccarlo e a portarlo in questura per l'identificazione. Al termine, il tunisino è stato arrestato mentre i due poliziotti sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso: sei giorni di prognosi.

Ultimo aggiornamento: 15:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA