Domenica 15 Settembre 2019, 00:00

«Michele, un amico era uno come noi»

IL DOLOREPADOVA La centrale operativa del Suem 118 e la squadra padovana del Soccorso Alpino e Speleologico piangono la morte di Michele Bicio Chinello. Sgomenti e affranti, colleghi e amici non esitano a definire la scomparsa del 51enne infermiere di Monselice come un vuoto incolmabile, una ferita che non si rimarginerà tanto facilmente.LAVORO DI SQUADRA«In centrale operativa - racconta il direttore del Suem, il dottor Andrea Spagna -- c'è un clima di mestizia con poca voglia di parlare. La nostra è un'equipe di amici, ancor prima che di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Michele, un amico era uno come noi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER