Lucas Chiaretti Cossenzo, il brasiliano del Cittadella, nel recupero di mercoledì

Lucas Chiaretti Cossenzo, il brasiliano del Cittadella, nel recupero di mercoledì scorso con la Pro Patria è risultato il migliore in campo non solo per aver messo a segno due delle tre reti che hanno determinato la vittoria della squadra di Roberto Venturato, ma per l'inesauribile ed efficace danzare fra le linee della difesa avversaria, quasi come l'area di rigore fosse un sambodromo. «Era ora che realizzassi i miei primi gol in maglia granata -sostiene Chiaretti- anche se la cosa più importante è la vittoria della squadra, ma se ciò avviene anche con i miei gol è davvero il massimo».
La dedica è presto detta: «Sono per i miei compagni di squadra e per i miei famigliari, inoltre per gli amici che mi hanno incoraggiato quando ero fermo per infortunio». Perchè la sua «storia italiana» è particolare. «Nel gennaio 2010 sono venuto in Italia giocando nell'Andria, sono passato poi al Taranto dove abbiamo raggiunto i play off, ma l'anno dopo la società pugliese fallì. Sono quindi andato al Pescara, voluto da Zeman, però il tecnico boemo passò alla Roma e io mi infortunai al ginocchio alla prima partita con l'Inter. Tornai in Brasile per operarmi e ripresi a giocare nel campionato carioca». Il ritorno in Italia è storia recente: «Mi chiamò Varini alla Pro Vercelli, ma non trovai l'accordo e il direttore Stefano Marchetti mi propose il Cittadella. Venni di corsa».
Tornando al campionato di Lega Pro, la squadra granata ha infilato tre vittorie con Pavia, Padova e Pro Patria da quando Chiaretti gioca da trequartista dietro le punte in uno schieramento di centrocampo a rombo. Spiega il fantasista brasiliano: «Sono convinto che il lavoro paga. Noi abbiamo lavorato tanto e le qualità sono venute fuori. Alcuni mancavano nella condizione atletica, altri in quella tattica, allenandoci bene abbiamo fatto un bel lavoro. Ma siamo solo all'inizio del campionato e ci sono ancora tante cose da migliorare. Guai se si cala nell'impegno». Sul suo ruolo conclude: «Sono contento di giocare da trequartista, che è il mio ruolo originario, ma svolgo anche altri ruoli, secondo le richieste dell'allenatore».
Ieri ripresa con Sgrigna pienamente recuperato. Oggi ci saranno i sorteggi di Coppa Italia Lega Pro. I biglietti per la partita di domenica con la Giana Erminio sono acquistabili in sede in Via Cà dai Pase, mentre continuano presso i vari club le adesioni alla Festa del Tifoso di martedì prossimo.

Venerdì 16 Ottobre 2015, 03:54






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lucas Chiaretti Cossenzo, il brasiliano del Cittadella, nel recupero di mercoledì
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER