Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Jonix, da Padova all'America latina puntando tutto sulla qualità dell'aria

Lunedì 12 Aprile 2021
Jonix, da Padova all'America latina puntando tutto sulla qualità dell'aria

LA STORIA
PADOVA A parlare è soprattutto un dato, quello sui ricavi: +844% nel 2020. Lo ha fatto registrare la Jonix, azienda padovana che opera da anni nel settore della sanificazione dell'aria. La pandemia le ha permesso di raccogliere i frutti di quella cultura che porta avanti nei suoi laboratori di ricerca ormai dal 2013, anno nel quale nacque come unione tra il gruppo industriale HiRef e i laboratori Archa di Pisa.
I dispositivi Jonix partiti da Padova sono arrivati in tutti i continenti, con un particolare trend di mercato che ha visto una crescita forte nei Paesi dell'America Latina quali Messico, Perù, Cile, Colombia. E così Ntp (Non Thermal Plasma), la moderna tecnologia, basata sul fenomeno della ionizzazione, utilizzata da Jonix, è entrata negli edifici di ogni genere.
«Siamo passati da 635 mila euro di ricavi nel 2019 a 5,99 milioni nel 2020 spiega il presidente Mauro Mantovan L'aspetto economico è ovviamente importante, ma più cruciale ancora è quello culturale: ora la sanificazione dell'aria viene riconosciuta unanimemente come elemento essenziale. Aver visto i prodotti Jonix in scuole, case di riposo, uffici pubblici, palestre, conferma la bontà della nostra scelta. Di aver cioè investito nell'aria pulita, e nelle tecnologie più moderne, già da anni».
LO STUDIO
Uno studio condotto a fine 2020 dall'équipe del professor Andrea Crisanti dell'Università di Padova ha dimostrato l'efficacia del plasma freddo di Jonix nell'eliminare il Covid-19.
«L'analisi del professor Crisanti ha confermato l'abbattimento della carica virale pari al 99,99% dopo solo 30 minuti di esposizione spiega Mina Bustreo, direttrice marketing e comunicazione di Jonix . Continueremo sulla strada intrapresa già dal primo giorno: ricerca di nuove soluzioni e tecnologie per migliorare, sempre, la qualità dell'aria che respiriamo negli ambienti chiusi».
E su questo lavora costantemente JonixLab, il laboratorio di ricerca tecnico-scientifica dove i ricercatori dell'azienda testano nuove soluzioni, anche in settori differenti rispetto alla sanificazione dell'aria indoor. La società ha infatti investito dal 2013 ad oggi 1,1 milioni di euro in ricerca e sviluppo. Una crescita fra Padova e Pisa: Jonix infatti è una azienda che vede nella compagine societaria Mauro Mantovan Holding, Galletti Spa e Archa Laboratories, centro di ricerca toscano, partner dell'ateneo pisano e punto di riferimento, da oltre 30 anni, per le aziende che vogliono innovare.
LA NOVITÁ
Uno dei nuovi prodotti della realtà padovana, frutto della ricerca degli ultimi mesi, si chiama Up In. Si tratta di uno strumento, installabile a parete o a soffitto, in grado di garantire sanitizzazione e decontaminazione continuativa delle superfici e dell'aria interna con tecnologia a plasma freddo, per ambienti di piccole dimensioni come ascensori, cabine, spogliatoi, camerini di prova o particolarmente silenziosi come uffici, zone studio.
E al successo imprenditoriale si accompagna un aspetto sociale: l'assemblaggio di una delle linee viene effettuato dalla cooperativa sociale Sol.Co, di Treviso, realtà attiva nell'inserimento di persone con disabilità.
G.Pip.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci