Fabio Franceschi, patròn del colosso Grafica Veneta, ha ricevuto ieri la laurea

Mercoledì 5 Novembre 2014

Fabio Franceschi, patròn del colosso Grafica Veneta, ha ricevuto ieri la laurea ad honorem in Ingegneria Meccanica. La cerimonia si è svolta in Aula Magna al Bo, dove l'imprenditore ha ricevuto il diploma direttamente dalle mani del Rettore Giuseppe Zaccaria. Avvicinatosi al mondo della tipografia appena quindicenne, con l'apertura di un piccolo laboratorio dedito alla stampa di biglietti d'auguri, Fabio Franceschi ha poi rilevato l'azienda di famiglia nel 2001. Dai dieci dipendenti degli anni '80, Grafica Veneta è passata ad averne oltre 300, con un fatturato annuale di 150 milioni di euro, e 200 milioni di libri stampati ogni anno.
Visibilmente commosso, non appena ricevuto ufficialmente la laurea (alla cerimonia ha presenziato anche il presidente del Consiglio regionale, Clodovaldo Ruffato), Fabio Franceschi ha tenuto la sua "lectio magistralis": «Questo riconoscimento non va tanto alla mia persona, ma a tutti gli imprenditori che hanno contribuito a rendere prospero il nostro territorio. Non dimenticherò mai questo momento solenne - ha detto Franceschi -. È un'importante gratificazione che ritengo giusto condividere con la mia famiglia e con i miei collaboratori, senza i quali non sarei mai riuscito a raggiungere questi risultati. Ho parlato di collaboratori, e non di dipendenti, a testimoniare di quanto siano stati fondamentali per la crescita della nostra azienda».
La laurea honoris causa è stata proposta dal Dipartimento di Ingegneria Industriale, con diverse motivazioni: «Franceschi ha fondato Grafica Veneta contribuendo allo sviluppo tecnologico dell'azienda e all'ingegnerizzazione dei cicli produttivi - ha spiegato Andrea Stella, direttore del Dipartimento -. È riuscito ad ottenere risultati eccellenti in termini di velocità dei processi produttivi, qualità del prodotto e salvaguardia ambientale, con investimenti ingenti nel fotovoltaico». In un settore che, negli ultimi anni, con la complicità della crisi, ha perso mediamente il 20% di fatturato, Grafica Veneta non ha mai utilizzato nemmeno un'ora di cassa integrazione.