Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ex casa del custode, al via i lavori del restauro

Giovedì 27 Agosto 2020
MONSELICE
Al via la ristrutturazione dell'ex Casa del Custode del Cimitero Maggiore di Monselice, Primo progetto nel Veneto Luogo della Memoria A presentarlo ai cittadini nelle scorse settimane lo stesso sindaco Giorgia Bedin: «I Luoghi della Memoria sono degli spazi dove far riposare i propri cari, esclusivi ed accoglienti per i visitatori, riservati appositamente alla custodia ed alla conservazione delle ceneri dei defunti. Si tratta della prima iniziativa di tal genere in Veneto ed in Italia». Per Oscar Rossi, responsabile del progetto «La concessione a gestione privata ha una durata di 30 anni. L'investimento iniziale richiesto di 580.000 euro e gli oneri di gestione sono a totale carico del concessionario. L'edificio che risale ai primi del Novecento, al momento è in cattivo stato di manutenzione, l'ex casa del custode diventerà finalmente un ambiente accogliente e confortevole, arredato con dipinti a tema religioso, riscaldato d'inverno e rinfrescato d'estate, dunque particolarmente adatto alla sosta delle persone in visita ai propri cari defunti». «La fine dei lavori - conclude il sindaco Bedin - è prevista per l'inizio della prossima primavera, un altro tassello che contribuisce all'innalzamento del benessere e del decoro della nostra città di Monselice».
n.b.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci