Archiviati i campionati 2014-15 con la disputa delle finali nazionali giovanissimi

Archiviati i campionati 2014-15 con la disputa delle finali nazionali giovanissimi ed allievi dilettanti, che hanno visto rispettivamente la vittoria di una squadra romana, il Savio, e di una bergamasca, l'Alzano Cene, è partita ufficialmente il 1 luglio la nuova stagione agonistica 2015-16. Al via anche il solito "mercatino" dei giovani: non si sprecano promesse, regali, le società si contendono i calciatori più promettenti, ogni arma è buona per strappare il ragazzino alla società vicina e anche a quella più lontana visto che da tempo molte squadre giovanili non sono più l'espressione di un quartiere o di un paese. La regola dice che i ragazzi fino a 14 anni firmano un legame di validità annuale, poi dai giovanissimi possono decidere se vincolarsi alla società o se proseguire di stagione in stagione fino in età juniores quando sarà obbligatorio vincolarsi ad una società fino ai 25 anni.
Per quanto riguarda le panchine puntuale come un orologio svizzero l'Abano ha già definito l'organigramma per la prossima stagione: in accordo con il nuovo responsabile del settore giovanile Fabio Moro si è promosso dagli esordienti agli juniores nazionali Cristiano Pezzin; continuano l'avventura con gli allievi elite del 1999 Paolo Meneghetti e con gli allievi sperimentali 2000 l'ex Padova Emanuele Pellizzaro, ad Alberto Tolin i giovanissimi d'èlite e a Marco Vettore i giovanissimi sperimentali, completano il quadro Luca Sarti con gli esordienti 2003 e Aldo Viganò con gli esordienti 2004. Due nomi illustri anche per i preparatori dei portieri: Riccardo Ongarato e Andrea Cano che si divideranno per fasce d'età.
Anche la Piovese non è da meno e ha già riempito tutte le caselle dell'organigramma. Il nuovo responsabile del settore giovanile, che proviene dal Cavarzere, Mario De Montis, ha affidato gli juniores, retrocessi nel campionato regionale dopo avere conquistato due anni fa il titolo nazionale, a Franco Tomaini, agli allievi d'èlite ci penserà Matteo Lunardon e a quelli regionali Raffaele Barra, novità nei giovanissimi d'èlite con la nuova conduzione di Davide Donaggio e per i giovanissimi 2002 di Andrea Boscolo; Sandro Peraro, responsabile pure dell'attività di base, continua con gli esordienti 2003 e Augusto Griggio fa la sua entrata con gli esordienti 2004.
Qualche new entry anche in casa La Rocca con Luca Barbin, ex Solesinese, che si siederà sulla panchina degli juniores regionali, a Stefano Boccardo gli allievi 1999 mentre Oliviero Coltro, ex Spal, allenerà i giovanissimi 2001 e Alberto Bicciato i 2002, confermato Matteo Biasiolo responsabile della scuola calcio e dell'annata 2004.
Due conferme e due novità a Bagnoli dove si registrano le nuove entrate di Matteo Zerbetto per gli esordienti e di Mirco Marcante per gli allievi che si affiancano ai confermati Devis Damo per gli juniores ed Enrico Bonistalli per i giovanissimi.
Anche la Gregotrinitas, una delle società padovana in forte crescita non solo numerica ma anche qualitativa, ha definito l'ampio organigramma. Il responsabile del settore giovanile Simone Grendele ha confermato Angelo Ernandes per gli esordienti A e Matteo Basso per gli esordienti B, nuovi tutti gli altri componenti dello staff tecnico da Paolo Marcato per gli juniores a Carlo Pianta per gli allievi A a Edoardo Formisano per gli allievi B a Fernando Schievano per i giovanissimi A e Roberto Chiovato per i giovanissimi B, responsabile della scuola calcio Pino Linardi.

Lunedì 13 Luglio 2015, 05:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Archiviati i campionati 2014-15 con la disputa delle finali nazionali giovanissimi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER