Sabato 14 Settembre 2019, 00:00

IL CASO
PADOVA «I genitori erano convinti che Eleonora non dovesse sottoporsi

IL CASOPADOVA «I genitori erano convinti che Eleonora non dovesse sottoporsi alla chemioterapia. Hanno scelto di sottrarla all'unica cura riconosciuta come tale dalla medicina, e di lasciare che il tumore guarisse da solo». È questo il cuore della motivazione della sentenza, una cinquantina di pagine, vergato dal giudice Marina Ventura del Tribunale monocratico di Padova che, il 20 giugno, ha condannato a due anni a testa, con la sospensione della pena, i coniugi Lino Bottaro e Rita Benini di Bagnoli di Sopra comune di poco meno di 4 mila...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
IL CASO
PADOVA «I genitori erano convinti che Eleonora non dovesse sottoporsi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER