Almeno i contrari ai vaccini non se la prendano con chi ha responsabilmente scelto di immunizzarsi

Domenica 15 Agosto 2021
8

Gentile direttore,
posto che il vaccino anti-covid non è un vaccino proprio perché è ampiamente acclarato che non impedisce la diffusione del virus e nemmeno di rimanerne infettati, siamo proprio sicuri che aderire alla campagna vaccinale sia un atto civico e altruistico? Non è invece più corretto dire che trattasi di (più che legittimo) egoismo per cercare di ridurre (non siamo ancora in grado di dire in che percentuale...) la possibilità di finire in rianimazione? Insomma: mi vaccino perchè ho paura della forma grave della malattia, l'altruismo lasciamolo ad una cerchia ristretta di pochi, cerchia di cui, ahimè, non faccio di certo parte.


Marco Panfilo
Venezia


Caro lettore,
un vaccino si definisce tale in quanto consente al corpo umano di sviluppare un sistema di difesa contro un batterio o un virus. Come tutti i sistemi di difesa qualsiasi vaccino non garantisce mai la copertura al 100 per cento, ma alza notevolmente le barriere e contribuisce nel tempo a debellare il virus.
Quindi lei è naturalmente libero di usare o meno il vaccino, ma non ci sarà nessun scienziato degno di questo nome che possa affermare che i vaccini anti-Covid non sono vaccini. Sul fatto poi che chi si vaccina sarebbe un egoista, mi permetta di dire che, evidentemente, i miei limitati strumenti culturali e intellettivi non mi consentono di capire il suo ragionamento.
In altre parole: perché mai un cittadino che decide di adottare una profilassi per non incorrere in una grave malattia, vale per il Covid come per molte altre malattie, sarebbe un egoista? Perché fa una scelta che salvaguardia la sua salute, perché riduce notevolmente la possibilità di infettate gli altri e perché non rischia di gravare pesantemente sui conti della sanità pubblica?
Non capisco. O meglio capisco una cosa: c'è una porzione minoritaria di cittadini che ha scelto di non vaccinarsi contro il Covid. Hanno fatto una libera scelta, la si può condividere o meno ma, a meno che non operino in settori come la sanità o la scuola, bisogna accettarla.
Che però questi stessi cittadini accusino chi non la pensa come loro e ha scelto di vaccinarsi di essere nemici della libertà e persino egoisti, questo mi sembra francamente troppo.

Ultimo aggiornamento: 14:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA