Ragazza aggredita alla fermata del bus

Venerdì 17 Settembre 2021
Ragazza aggredita alla fermata del bus

L'ARRESTO
Era in attesa dell'autobus per tornare a casa, in pieno centro e a pochi passi da Piazza del Popolo. La fermata è quella di via Duca del Mare, alle spalle dell'ufficio delle poste, e lì una giovane di circa 20 anni aspettava il suo mezzo di trasporto quando è stata notata e poi avvicinata da un uomo in bici che ha immediatamente manifestato le sue intenzioni. Le ha accarezzato le braccia e il collo e poi ha cercato di toccarle il seno. La ragazza, nonostante fosse terrorizzata, ha avuto una reazione istintiva e ha cercato di divincolarsi dalla presa del suo aggressore e scappare, ma a quel punto l'uomo l'ha afferrata per un braccio tenendola stretta e l'ha scaraventata a terra. L'intera scena è avvenuta nel tardo pomeriggio di mercoledì, quando era ancora pieno giorno, davanti ad alcuni passanti che hanno subito contattato la sala operativa del 113 chiedendo l'intervento della polizia e hanno messo in fuga il molestatore. Gli agenti hanno raggiunto tempestivamente via Duca del Mare e hanno raccolto le testimonianze dei presenti e della giovane e grazie alla descrizione fisica fornita sono riusciti a rintracciare l'uomo dopo pochi minuti, mentre percorreva in bicicletta una via limitrofa cercando di fuggire. La ragazza intanto, ancora sotto shock, è stata soccorsa e medicata da un'ambulanza del 118 per le ferite riportate nella caduta, mentre gli agenti di polizia hanno potuto ricostruire l'accaduto e anche il precedente. Dal racconto della vittima è emerso infatti che l'aggressore, 64 anni, cittadino straniero senza fissa dimora, aveva già molestato la giovane il giorno prima. Sempre alla stessa fermata dell'autobus e più o meno alla stessa ora, era passato, l'aveva adocchiata, le si era avvicinato e si era sbottonato i pantaloni mostrando i genitali. In quella circostanza però la 20enne era riuscita in tempo a scappare prima che l'uomo potesse metterle le mani addosso e aveva deciso di non denunciare il fatto. Non si aspettava però di trovarsi faccia a faccia con il molestatore anche il giorno successivo. Nonostante fosse terrorizzata è riuscita a reagire e a richiamare l'attenzione di alcuni cittadini che si trovavano nelle vicinanze. Non è ancora chiaro se il suo aggressore l'avesse seguita già nei giorni precedenti, appare forse più probabile che per due volte, passando in via Duca del Mare, abbia notato la ragazza sola e abbia pensato di approfittare di lei. H.I. queste le sue iniziali, è stato arrestato dai poliziotti per violenza sessuale e rinchiuso nelle camere di sicurezza della questura in attesa del rito per direttissima che sarà celebrato probabilmente nella giornata di oggi.
La.Pe.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA