Sequestrati in un parcheggio oltre 55 chili di cocaina

Giovedì 18 Novembre 2021
Sequestrati in un parcheggio oltre 55 chili di cocaina

L'OPERAZIONE
BAGNARIA ARSA Oltre 55 chilogrammi di cocaina scoperti e sequestrati dalla Guardia di Finanza di Udine a Bagnaria Arsa con tre persone di nazionalità croata in arresto per traffico di stupefacenti. Nel parcheggio di un centro commerciale le Fiamme Gialle friulane, impegnate nel monitoraggio del territorio hanno realizzato un nuovo consistente sequestro di droga, dopo il maxi-rinvenimento di 100 chili di cocaina risalente allo scorso mese di maggio ad Aiello del Friuli. Il blitz è scattato non lontano dal casello autostradale, dove una pattuglia di Baschi Verdi è stata allertata per la presenza di un furgone Mercedes con targa croata, il cui conducente spostava continuamente e ripetutamente il mezzo all'interno degli stalli del parcheggio dell'area commerciale, uscendo a sua volta dal veicolo con atteggiamenti sospetti. Una volta individuato il mezzo, i finanzieri si sono appostati nei pressi dell'area di sosta, notando lo scambio di alcune buste di carta tra il conducente del furgone e gli occupanti di un'autovettura Audi di grossa cilindrata, con targa tedesca, sopraggiunta pochi istanti prima.
ARMA
La pronta reazione dei militari ha permesso di sorprendere e arrestare in flagranza di reato i conducenti dei due mezzi e un'ulteriore passeggero a bordo dell'auto, tutti di nazionalità croata, sottoponendo a sequestro complessivi 55,62 chili di cocaina, oltre all'auto di grossa cilindrata e al furgone Mercedes. I responsabili sono stati tutti associati presso la Casa Circondariale di Udine e posti a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Le indagini ora proseguiranno per risalire all'origine della droga, presumibilmente proveniente dalla cosiddetta rotta balcanica.
LE REAZIONI
Ancora una volta l'opera di presidio e di controllo del territorio da parte della Guardia di Finanza ha permesso di sgominare un traffico di morte, portando al sequestro di un ingente quantitativo di droga ha commentato il consigliere regionale Elia Miani (Lega) che esprime profonda riconoscenza per l'operazione delle fiamme gialle di Udine nel contrastare i pericolosi traffici di stupefacenti sul territorio friulano. Grazie al pronto intervento dei finanzieri - continua l'esponente del Carroccio - sono stati sequestrati più di 55 chili di cocaina dal valore di 4,5 milioni di euro e, contestualmente, anche arrestate in flagranza tre persone. Il nostro territorio non può essere assoggettato ai loschi traffici di gente senza scrupoli e che vorrebbe rifornire il mercato della droga e del crimine. A maggior ragione - conclude Miani - esprimo il mio ringraziamento ai finanzieri per il successo dell'operazione. Nel precedente maxi sequestro di maggio il quintale di cocaina fu recuperato all'interno di un immobile disabitato, accertando poi che la sostanza stupefacente recuperata allo stato puro per un valore di oltre 5 milioni di euro, avrebbe consentito di realizzare, dopo il taglio, all'incirca 500 mila dosi, generando ricavi illeciti dallo spaccio per 30 milioni di euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA