Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

L'INIZIATIVA
TREVISO Da un lato, la ripartenza post Covid, dall'altro, i cambiamenti

Mercoledì 21 Aprile 2021
L'INIZIATIVA TREVISO Da un lato, la ripartenza post Covid, dall'altro, i cambiamenti

L'INIZIATIVA
TREVISO Da un lato, la ripartenza post Covid, dall'altro, i cambiamenti di lungo periodo nei mercati e nelle abitudini dei consumatori che la pandemia lascerà in eredità. Anche il sistema produttivo veneto si prepara alla doppia sfida. Tra gli ostacoli, tuttavia, deve affrontare anche la frequente carenza di personale specializzato e con competenze adeguate, ancor più che in singoli settori, su alcuni grandi ambiti chiave della nuova economia, come il digitale o la sostenibilità. L'ha ribadito Gianni Potti, già presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici: «È il momento delle professioni ibride: rispetto ai classici ingegnere o architetto sfornati dalle università, l'industria 4.0 richiede sempre figure con competenze di ingegneria gestionale, ma anche con qualche buona competenza finanziaria e in campo digitale. Se ci fossero, il riscontro sarebbe lusinghiero». Invece spesso simili profili sono spesso difficili da trovare.
A dare una risposta a questa esigenza punta l'alleanza tra il Mip del Politecnico di Milano e il La Salle International Campus di Paderno del Grappa, in provincia di Treviso: grazie alla collaborazione, presentato ieri, le due istituzioni daranno vita ad un vero e proprio polo di formazione manageriale in Veneto. Sarà una delle primissime filiali che la prestigiose struttura, parte della Business School dell'ateneo meneghino, sta insediando in Italia e all'estero. Già a ottobre partiranno i primi corsi executive (cioè dedicati a chi già lavora) su tematiche strategiche per l'evoluzione dei sistemi economici, come Supply chain management, Hr business leader e Smart manufacturing. Nel 2022 l'offerta sarà ampliata con programmi rivolti a giovani neolaureati o con alcuni anni di esperienza lavorativa alle spalle, con i Master internazionali in Luxury Management e Business Analytics. Tutto in un'unica piattaforma congiunta: ad di là dell'ampio ricorso alla didattica online, gli iscritti frequenteranno nel campus degli Istituti Filippin, a sua volta inserito in un network formativo esteso in 80 paesi.
L'obiettivo è quello di favorire lo sviluppo futuro del tessuto produttivo locale (e non solo), come hanno ricordato Federico Frattini, preside del Mip, e Sileno Rampado, dg di La Salle International Campus, lanciando il progetto.
FAVORIRE LO SVILUPPO
Uno strumento di crescita fondamentale per le Pmi nostrane, secondo Mario Pozza, presidente di Unioncamere Veneto, e Marco Parlatini, dell'azienda vicentina Alpac Group, ma anche, come ha sottolineato Annalisa Rampin, sindaco di Pieve del Grappa, un'opportunità a beneficio delle pubbliche amministrazioni locali.
M.Z.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci