Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Benetton, Massimo Renon nuovo Ad

Martedì 10 Marzo 2020
Benetton, Massimo Renon nuovo Ad
ABBIGLIAMENTO
VENEZIA Massimo Renon affianca Luciano Benetton al vertice del gruppo dell'abbigliamento trevigiano. Il nuovo amministratore delegato, 50 anni, arriva dalla bellunese Marcolin, uno dei primi marchi di occhiali del mondo dove ha ricoperto l'incarico di Ad dal 2017. Il nuovo organigramma messo a punto dal gruppo Benetton Group prevederebbe due manager al fianco di Renon e un tutor supervisor a sostenere il nuovo corso.
Dopo il nuovo divorzio nello scorso febbraio col fotografo Oliviero Toscani e la recente conferma del direttore artistico di Jean Charles de Castelbajac, il gruppo trevigiano mette dunque un altro tassello del rilancio iniziato a inizio del 2018 quando il fondatore e patriarca Luciano Benetton, 84 anni, ha ripreso in mano con la sorella Giuliana la sua creatura assumendo l'incarico di presidente esecutivo. Un impegno totale che ha portato a dimezzare le perdite nel 2018 (circa 115 milioni) con un taglio deciso dei rami secchi e delle attività più rischiose portando a un calo deciso delle vendite scese a 1,2 miliardi, un terzo circa registrato in Italia ma oltre il 40% nel resto d'Europa e un buon 20% nel mondo. I negozi sono ancora circa 4400 con cinquemila occupati degli oltre settemila del gruppo che oggi riportato sotto il controllo diretto anche una importante componente produttiva.
IN MIGLIORAMENTO
Un processo continuato anche l'anno scorso senza però raggiungere ancora quel pareggio che a piano - senza il cigno nero del coronavirus - si era previsto di toccare tra un paio di anni. Ora toccherà a Renon portare avanti il lavoro di ristrutturazione e consolidamento. Laureato in Scienze Politiche con specializzazione in Business Management alla Bocconi e alla Columbia University di New York, Renon inizia la sua carriera presso Giacomelli Sport, passando successivamente in Luxottica, dove matura una forte esperienza internazionale. Nel 2010 entra in Ferrari, per poi passare in Safilo e successivamente nel gruppo Kering, dove partecipa alla costituzione e start up della divisione occhiale per poi arrivare a Marcolin, diventando uno tra i promotori del Politecnico dell'occhiale che sta sorgendo a Longarone e della sede della Luiss a Belluno. «L'ingresso di Renon in Benetton Group si pone come obiettivo l'implementazione del processo di rilancio del business avviato dal presidente Luciano Benetton nel 2018», segnala una nota del gruppo.
Renon è un uomo di mercato che conosce perfettamente i meccanismi di un consumo di moda e di tendenza. Sarà lui a dover probabilmente esplorare in profondità gli sviluppi delle vendite online insieme a uno staff che probabilmente dovrà costruire.
La fine del rapporto con Marcolin è stata decisa consensualmente. Renon lascerà la carica di amministratore delegato e direttore generale a partire dal 14 aprile. «Sino alla predetta data, Massimo Renon continuerà ad esercitare i suoi poteri», segnala una nota del gruppo bellunese degli occhiali.
RIVOLUZIONE
La ripartenza di Benetton è passata a fine 2018 anche dalla nomina di Ugo Giorcelli come direttore generale Staff con responsabilità in ambito amministrazione e finanza, fiscale, It, acquisti centralizzati e servizi generali. E ancora prima dalla riorganizzazione della struttura organizzativa creando un veicolo societario, Benetton Srl, con funzione di direzione e coordinamento sulle due controllate operative del settore tessile abbigliamento: Benetton Group Srl (attività commerciale) e Olimpias Group Srl (attività produttiva), che nel 2018 segnava ricavi per 321 milioni e aveva 1500 dipendenti, un migliaio di Italia, con stabilimenti produttivi anche in Tunisia, Serbia, Croazia, Romania. Nell'aprile del 2019, Benetton Group ha avviato un importante piano di rafforzamento della propria rete vendita che ha portato all'apertura di nuovi negozi in Italia e nelle principali città del mondo che portava a far tornare i negozi United Colors of Benetton la casa dei colori anche sul versante arredamento.
M.Cr.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci