LETTERATURA
Bedolè, povera montagna mia/ti ha sradicato il pelo in una volta..

Venerdì 18 Ottobre 2019
LETTERATURA Bedolè, povera montagna mia/ti ha sradicato il pelo in una volta..

LETTERATURA
Bedolè, povera montagna mia/ti ha sradicato il pelo in una volta.. Forse molti hanno già potuto riconoscere l'effetto distruttivo di Vaja, raccontato in forma poetica da Gaia Boni, nata a Feltre, che le ha valso il primo posto del Premio nazionale di poesia Innesto. Un concorso promosso da Fondazione Fico con la Fondazione Pordenonelegge e con il Centro di poesia contemporanea dell'università di Bologna, tre realtà di tutto rispetto (Fico è il parco tematico voluto da Eataly di Oscar Farinetti dedicato al settore agroalimentare; il marchio friulano è legato a uno dei maggiori Festival del settore letterario del nordest; e in aggiunta c'è il livello culturale accademico garantito dall'ateneo felsineo).
GRANDE ESORDIO
Gaia era al suo esordio in questo nuovo concorso rivolto agli under 30. I componimenti dovevano ispirarsi ai temi attualissimi della sostenibilità ambientale, del non spreco, della cura del pianeta che vedono i giovani protagonisti di un grande risveglio sociale e culturale. A Bologna, per i suoi 5 componimenti che hanno colpito favorevolmente la giuria, era stata premiata da Davide Rondoni e Franco Arminio nell'ambito del Bologna Award Festival, due poeti riconosciuti e premiati a loro volto con un riconoscimento per la loro sensibilizzazione preziosa riguardo i temi ecologici. Oggi invece Gaia Boni sarà a Verona fra i protagonisti della prima edizione del Festival Scrivere per amore di Verona.
FRA NORDEST E LOMBARDIA
Nata a Feltre nel 1996, Gaia è trentina del Primiero, ma vive da molti anni fra Crema e Bergamo dove frequenta l'Accademia di belle arti. «Comunque non mi sento lombarda, ma trentina - spiega Boni - e spesso torno in val di Primiero». Nonostante la sua giovane età dal 2013 Gaia ha iniziato a pubblicare in diverse antologie tra cui Il Federiciano (Aletti editore) e Umana, troppo umana. Poesie per Marylin Monroe (Nino Aragno editore). Nel 2015 ha vinto il Premio Invito alla poesia di Trieste e tre anni dopo quello organizzato dall'Accademia mondiale della poesia, fino alla pubblicazione della sua raccolta d'esordio, Fiori Nudi, curata da Davide Rondoni (Carta Canta editore). Suoi testi sono apparsi in diversi blog di poesia, tra cui Interno Poesia, Yawp: giornale di letterature e filosofie e clanDestino. Nel 2019 alcune poesie della feltrina vengono pubblicate dal blog Nubivaghi e clanDestino.
Laura Cenni

© RIPRODUZIONE RISERVATA