SOLIDARIETA'
BELLUNO Insieme si Può in festa a Longarone domenica. Ospiti

Venerdì 15 Ottobre 2021
SOLIDARIETA' BELLUNO Insieme si Può in festa a Longarone domenica. Ospiti

SOLIDARIETA'
BELLUNO Insieme si Può in festa a Longarone domenica. Ospiti speciali don Renato Sacco di Pax Christi e il Coro Voci dal Mondo per il concerto finale. L'appuntamento è alle sale delle opere parrocchiali di Longarone dove si terrà l'annuale festa dei gruppi e dei volontari dell'associazione Insieme si può... onlus. Un momento di incontro e condivisione per tutti coloro che ruotano attorno all'associazione, ma che è aperto anche a chiunque voglia partecipare, dato il programma della giornata e gli ospiti speciali che interverranno. Titolo e filo conduttore della festa di quest'anno: Cosa facciamo dei nostri soldi. La giornata si aprirà con l'accoglienza dei partecipanti dalle ore 10, per poi iniziare alle 10.30 con i saluti istituzionali e proseguire con un video-intervento dall'Uganda del fondatore di Insieme si può Piergiorgio Da Rold. Seguirà poi l'importante intervento di don Renato Sacco, consigliere nazionale di Pax Christi, dal titolo I nostri soldi nelle spese militari L'esperienza dalle zone di guerra, un argomento di cui si parla ancora troppo poco ma che resta di triste attualità. Ai partecipanti sarà poi proposto un laboratorio di approfondimento sulle tematiche approfondite, e la mattinata di chiuderà con il pranzo al sacco, in cui l'associazione offrirà bibite, torte e caffè. Nel pomeriggio le attività riprenderanno alle ore 14.30 con l'intervento di Diego Belli e Andrea Carnio, che parleranno di Finanza etica, investimenti sostenibili? e a cui seguiranno alcune testimonianze provenienti da varie parti del mondo di storie di investimenti di grande successo. La giornata si chiuderà alle 17 nella vicina chiesa di Longarone, con il grande concerto Alla ricerca di Simurg - Musiche e voci dal mondo verso la rotta balcanica: il Coro Voci dal Mondo, insieme al Coro Le Cicale e al Canto Spontaneo di Spilimbergo, una compagine musicale che riunirà sul palco circa 60 persone provenienti da Veneto, Friuli Venezia Giulia, Nigeria, Costa d'Avorio, Sri Lanka, Moldavia, Ungheria, Etiopia, Messico, che attraverso la musica porteranno l'attenzione dei partecipanti su uno dei percorsi migratori ancora troppo poco conosciuti nella loro drammaticità, quello della cosiddetta rotta balcanica. Questo concerto sarà la tappa bellunese di questa carovana della musica, che si sposterà poi con altri appuntamenti verso il Friuli per arrivare poi nei Balcani, portando un messaggio di speranza, vicinanza e pace. Tutte le attività si terranno nel rispetto delle vigenti norme anti-Covid e per partecipare alla giornata e al concerto sarà necessario esibire il green pass. Per una migliore organizzazione, è consigliata la prenotazione telefonando allo 0437 291298 o 331 2122296 (a questo numero anche scrivendo messaggio Whatsapp) oppure inviando una mail a info@365giorni.org (Fe.Fa.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA