Mercoledì 20 Marzo 2019, 00:00

Migrante nei guai: simulò aggressione

IL PROCESSOBELLUNO Sarebbe arrivato a ferirsi il braccio per simulare di essere stato aggredito, quando in realtà sarebbe stato proprio lui l'aggressore. Lo scontro tra migranti, che avvenne il 14 luglio 2016 nel centro profughi di via Lungardo, 19, sarà ricostruita in aula. Alla sbarra è finito Solomon Sunday, nigeriano 22enne difeso di fiducia da un avvocato del Foro di Trento, che respinge con forza le accuse. È chiamato a rispondere di tre capi di accusa che vanno dalle lesioni aggravate con il coltello, alla minaccia fino alla...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Migrante nei guai: simulò aggressione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER