LA CONVOCAZIONE
BELLUNO La pulizia dei boschi post Vaia, l'accesso a baita Tovena,

Lunedì 16 Dicembre 2019
LA CONVOCAZIONE
BELLUNO La pulizia dei boschi post Vaia, l'accesso a baita Tovena, gli interventi in val Medone, una nuova collaborazione in partenza, quanto fatto dai volontari nei mesi scorsi e tanto altro. Ci sono importanti progetti in vista nelle frazioni di Bolzano Bellunese e Vezzano, dove da qui ai prossimi mesi verranno investiti quasi 200mila euro. Se ne parlerà domani sera alle 20.30 nell'ex latteria di Bolzano, nell'assemblea popolare delle frazioni convocata dal Comitato frazionale per la gestione degli usi civici. Svariati i punti all'ordine del giorno, che si aprirà con un passaggio tecnico ma necessario: l'approvazione delle modifiche allo Statuto del Comitato rese necessarie a seguito del cambiamento della veste giuridica dei Comitati frazionali. Solo dopo, si passerà a parlare della gestione del territorio. Perché tutti gli altri punti riguardano, di fatto, questo. La manutenzione dei boschi post Vaia sarà supportata da qui in avanti dall'Unione Montana Bellunese. Martedì, infatti, arriva in sede di assemblea anche l'accordo tra il Comitato dei cittadini e l'organo. Un passo in avanti importante per gli abitanti dei due paesini, perché consentirà di avere un alleato e un supporto tecnico forestale per tutto quanto riguarda la pulizia, la manutenzione e la gestione del territorio. Gli impegni futuri, d'altra parte, sono gravosi; prevedono, per esempio, interventi in val Medone con finanziamento regionale per il ripristino della viabilità e il recupero degli schianti. Si parla, solo per queste operazioni, di una spesa di 180.929 euro. Altri 15.400 verranno investiti nell'area della baita Tovena. «Il ripristino della rete sentieristica locale ammalorata da Vaia è stato reso possibile nei mesi scorsi grazie all'aiuto di volontari spiega il presidente del Comitato, Roberto De Moliner -, ai quali confermiamo il nostro ringraziamento per la disponibilità data. In val Medone va ripristinata la viabilità e recuperati gli schianti, con interventi minimali e successivamente presentando richiesta di contributo in Regione per una sistemazione strutturale dei punti interessati a suo tempo da Vaia, il cui progetto verrà illustrato ai cittadini domani. Infine si parlerà dell'intervento alla baita Tovena, che segue a quello effettuato l'anno scorso con la sostituzione del tetto. Ora interverremo sulla viabilità di accesso, realizzeremo un parcheggio e verrà sistemato e ampliato leggermente il piazzale antistante per migliorare dal punto di vista logistico la fruibilità della struttura». (atr)
© RIPRODUZIONE RISERVATA