La 19enne Nicoletta Tamburlin è seconda alla coreografica Regata dei Tre Golfi

Lunedì 17 Giugno 2019

Primi della 2ª classe alla Regata dei Tre Golfi. Anche una bellunese, Nicoletta Tamburlin, nel team che poche settimane fa è stata impegnata nella 65. edizione della Regata dei Tre golfi, nel Tirreno.  155 miglia che portano i concorrenti da Napoli a girare Ponza per poi ritornare verso Punta Campanella, girare gli isolotti de Li Galli e tagliare il traguardo a Capri. Per le barche d'epoca e classiche è previsto un percorso ridotto: hanno girato l'isola di Ventotene, anziché Ponza, risparmiando circa 40 miglia di regata come quello che offrono i golfi di Napoli, Gaeta e Salerno. «Un'esperienza bellissima», ha raccontato Nicoletta Tamburlin, 19enne infermiera di Trichiana e campionessa italiana, titolo vinto tre anni fa. «Per diversi anni ho corso con Carlo De Bona», armatore molto noto nell'ambiente. La Tamburlin è naufragata a «La settimana velica», ma quello è solo ciò che rimane del passato. «Il 10 maggio siamo partiti da Napoli a mezzanotte, con i fuochi d'artificio e le imbarcazioni che venivano illuminate. Lascio immaginare che scenografia. Il team ha corso su un «X-Yacht 38 di un armatore palermitano con un equipaggio mezzo palermitano, c'era un napoletano mentre io rappresentavo il Veneto», conclude Nicoletta Tamburlin. (fe.fa.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA