Sabato 14 Luglio 2018, 00:00

L'ex carabiniere geloso: «Ti rovino, ti porto in cella»

IL PROCESSOBELLUNO «Mi disse ti distruggo Maria, tu non sai quanti bravi avvocati conosco: Maria ti porto in galera!». È per questo che la donna, una badante ucraina, pensò subito a lui, il suo ex, quando la polizia la chiamò per una lettera calunniosa nei confronti di un poliziotto, che era il suo attuale compagno. Alla sbarra Vito Recine, ex maresciallo dei carabinieri di 80 anni residente a Villorba (Tv), accusato di calunnia. L'uomo sarebbe l'autore degli scritti inviati da un fantomatico poliziotto, senza nome, a Commissariato di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'ex carabiniere geloso: «Ti rovino, ti porto in cella»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER