Chiesa restaurata, sabato l'inaugurazione

Mercoledì 28 Giugno 2017
Chiesa restaurata, sabato l'inaugurazione
La chiesetta degli alpini di passo Croce d'Aune, intitolata alla Madonna dei caduti alpini e detta anche della Madonna della neve, ha registrato la fine del restauro del tetto e della copertura della canonica. L'origine dell'edificio sacro risale agli anni Settanta quando nacque un comitato per la promozione della costruzione della chiesetta. In testa ci fu l'onorevole feltrino Manlio Bortolo Pat, affiancato da Leandro Fusaro, Felice Dal Sasso e da molti altri soggetti. La cappella fu costruita e dedicata ai caduti alpini di tutte le guerre. Nel tempo il tetto della chiesetta e della canonica subì delle usure e crepe con infiltrazioni d'acqua e allora recentemente, dopo alcuni rattoppi, si è proceduto con un restauro vero e proprio con progetto dell'architetto Andrea Bona, committente la parrocchia di Aune di San Pietro Apostolo nella persona del parroco don Liviano Bernardi. La ditta esecutrice è stata la Lattoneria Fantinel di Seren del Grappa. I costi sono stati in parte pagati con iniziative benefiche, anche degli alpini locali. Manca però ancora qualcosa e il ricavato della festa dell'inaugurazione del primo luglio andrà proprio a copertura del debito. Il programma, su iniziativa del Comune di Sovramonte e della parrocchia di Aune, prevede: alle 17 il ritrovo sul sagrato della chiesetta e poi inizio della cerimonia con i saluti delle autorità e una relazione dei lavori eseguiti. Quindi seguirà la benedizione del nuovo tetto e la messa di ringraziamento officiata dal vescovo Renato Marangoni. Al termine buffet presso l'albergo ristorante Da Lionello.