Bagus, la nuova associazione mette al centro la persona

Martedì 28 Agosto 2018

CORTINA
A Cortina nasce Bagus, associazione di promozione sociale, aperta a tutti, senza distinzione di sesso, apartitica, aconfessionale, senza scopo di lucro. «Tra le nostre finalità ci sono la centralità della persona e le scelte comunitarie, la promozione dei diritti umani, civili e sociali, la cultura della legalità e della pace tra popoli ed anche le ricerche conoscitive con relative raccolte dati su temi di attualità, che possono spaziare dal cyberbullismo alla salvaguardia dell'ambiente, così come la promozione della formazione extra scolastica», elenca Katia Tafner (nella foto), che presiede la nuova associazione. Attualmente i soci sono una ventina; nell'organizzazione si vuole impostare il lavoro con ruoli precisi, che vengono affidati a progetto, in base a potenziale e capacità. La prima uscita pubblica è avvenuta il 19 agosto scorso, in un incontro con la psicoterapeuta Maria Rita Parsi, sull'emblematico tema: Donne nemiche delle donne. Quando viene meno l'alleanza che cambierebbe e salverebbe il mondo. L'associazione guarda oltre Cortina, per attivare collaborazioni con altri gruppi; fra questi c'è la fondazione Fabbrica della pace movimento bambino, guidato proprio da Maria Rita Parsi, della quale sarà abbracciato il progetto dell'alta formazione famiglia portando a Cortina corsi rivolti alla vecchiaia adolescente. «Ho lavorato parecchio per creare questo contenitore, poiché ci tenevo fosse esattamente come lo immaginavo. Non per questo è già tutto delineato e formato, anzi, c'è solamente quello che ritenevo necessario per poter partire con una solida base. Ora che si è creato il team lavoriamo per una lunga progettualità condivisa», fa sapere la presidente Tafner. Socio onorario di Bagus è lo sciatore Kristian Ghedina. (mdib)

© RIPRODUZIONE RISERVATA