Giovedì 15 Agosto 2019, 00:00

Un anno fa applausi, ora gelo: i vicepremier e la città delusa

Un anno fa applausi, ora gelo:  i vicepremier e la città delusa
IL REPORTAGEGENOVA Non si salutano. Non si sfiorano. Non si guardano. Neanche dissimulano le buone maniere. Li hanno fatti sedere vicini, in prima fila, Di Maio e Salvini. Solo un posto c'è a dividerli ed è quello che doveva occupare il ministro Moavero. Ma non arriva e il seggiolino rimane vuoto, a complicare la vicinanza-lontananza tra i due ex sodali che platealmente ieri hanno detto a tutti i presenti alla cerimonia per le vittime dei ponte Morandi, e agli italiani che l'hanno guardata in tivvù, che non si sopportano più. UN SET...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Un anno fa applausi, ora gelo: i vicepremier e la città delusa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER