Mercoledì 14 Febbraio 2018, 00:00

«Sono zingaro» è una minaccia: condannato un rom

LA SENTENZABELLUNO «Sono uno zingaro, stai attento». Così il rom, terrore dei negozianti di Feltre, avrebbe spaventato il tabaccaio. Una frase ritenuta una minaccia vera e propria dal giudice di pace di Belluno, Gianni Bottoli, che ieri ha condannato il rom a 350 euro di multa. L'avvocato del nomade nella sua arringa ha chiesto l'assoluzione piena. «Sarebbe il culmine di un mondo di politically correct - ha detto l'avvocato della difesa Corrado Zasso - che arriva alle regole più assurde, come quella che ci impone di non chiamare...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Sono zingaro» è una minaccia: condannato un rom
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER