«Smog, anche i governatori limitino il traffico»

Venerdì 22 Ottobre 2021

VENEZIA Oggi le limitazioni del traffico sono un potere riservato ai soli sindaci, domani potrebbero diventare una competenza anche del presidente della Regione. A chiederlo è il dem Andrea Zanoni: «Le ordinanze anti-smog a macchia di leopardo dei singoli sindaci non sono efficaci perché l'inquinamento non conosce i confini amministrativi - ha detto il consigliere regionale -. Per questo abbiamo presentato una proposta di legge statale che modifica il Codice della strada, affinché anche i presidenti di Regione possano emanare ordinanze sulle limitazioni del traffico. Dal 2014 il numero dei giorni di sforamento dei limiti delle polveri sottili è stabile, servono misure più efficaci. L'auspicio è che la maggioranza ci sostenga: meglio prevenire che dover poi pagare multe milionarie». Ieri, tra l'altro, la Seconda commissione ha analizzato il Rapporto Affari europei che comprende la procedura di infrazione per violazione della Direttiva Ue sulla qualità dell'aria: «La condanna del 10 novembre 2020 fa seguito a quella del dicembre 2012 e visto che siamo recidivi stavolta saremo sanzionati. La multa è a carico dello Stato che poi però si rivale sulle Regioni se, ed è il caso del Veneto, sono corresponsabili delle violazioni».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA