Mercoledì 21 Novembre 2018, 00:00

Le accuse del volontario: «A bordo lo sapevano tutti»

LE CARTE ROMA Vincent Colin, che per Msf si occupava delle operazioni a terra a Catania voleva a tutti i costi capire come dovessero essere smaltiti i rifiuti sanitari dei migranti e i vestiti che potevano essere contaminati, soprattutto in caso di malattie infettive come la scabbia. Ma non ottiene risultati. «A bordo era noto», dirà Colin a verbale agli inquirenti, accusando i colleghi di Msf e raccontando come si rinviasse l'eliminazione di quel tipo di scarti, in attesa di tornare ad Augusta. Prima il volontario aveva cercato di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Le accuse del volontario: «A bordo lo sapevano tutti»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER