Domenica 10 Novembre 2019, 00:00

Insegnanti e sanzioni regionalizzati Ecco i no degli ex ministri leghisti

IL DOCUMENTOVENEZIA Il caso era scoppiato il 23 settembre, quando il ministro agli Affari regionali e alle Autonomie, Francesco Boccia, salutato il governatore Luca Zaia a Palazzo Balbi, si era diretto a Mestre, in un hotel vicino alla stazione ferroviaria, per un incontro a porte chiuse con i consiglieri regionali e i parlamentari del Partito Democratico e del M5s, entrambi al governo a Roma, entrambi all'opposizione in Veneto. Erano stati i pentastellati, al termine dell'incontro, a rivelare quel che avevano appreso dal ministro. E cioè che...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Insegnanti e sanzioni regionalizzati Ecco i no degli ex ministri leghisti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER