Sabato 10 Novembre 2018, 00:00

IL PROCESSO
ROMA La richiesta del procuratore aggiunto di Roma, Paolo Ielo, è

IL PROCESSOROMA La richiesta del procuratore aggiunto di Roma, Paolo Ielo, è mite, è lui stesso a dirlo: «Mi sono occupato e mi occupo di reati più gravi, anche di altri sindaci. In questo caso ci sono le condizioni per le attenuanti generiche e la pena complessiva deve essere calcolata in dieci mesi». Non un atto di benevolenza, dunque, ma il riconoscimento che da questo falso ideologico che avrebbe commesso il sindaco non sono derivati reati più gravi, come quasi sempre accade quando un amministratore pubblico cambia le carte in...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
IL PROCESSO
ROMA La richiesta del procuratore aggiunto di Roma, Paolo Ielo, è
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER