Giovedì 14 Febbraio 2019, 00:00

«Ho vissuto per anni nel terrore, oggi per la prima volta esco di casa»

LA STORIAPADOVA «Adesso ho paura, ma almeno ora mi sento finalmente libero». Sono le prime parole che dice, dopo un incubo durato anni, l'imprenditore di Carmignano di Brenta, vittima dei raggiri, violenze e intimidazioni di Domenico Multari, elemento di spicco della cosca del boss ndranghetista Antonio Dragone. Quanto successo dal 2007 in poi, anno d'inizio del suo legame con il calabrese finito nel mirino dell'antimafia, l'ha portato a perdere tutto quel che aveva. Non solo la sua azienda, il lavoro e una vita agiata, ma anche la sua...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Ho vissuto per anni nel terrore, oggi per la prima volta esco di casa»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER