Lunedì 22 Luglio 2019, 00:00

«Chiedo rispetto, mi state a cuore voi ma anche gli altri italiani»

«Chiedo rispetto, mi state a cuore voi ma anche gli altri italiani»
ROMA Era stato il premier Giuseppe Conte a prendere carta e penna per primo, rivolgendosi pubblicamente «ai cittadini lombardi e veneti» in una lettera aperta inviata sabato al Corriere della Sera, dopo il vertice di maggioranza che aveva cancellato l'articolo della bozza d'intesa sull'Autonomia che affidava alle Regioni le competenze sulla scuola, come richiesto da Veneto e Lombardia e d'altronde previsto dalla Costituzione. Nella lettera, il premier afferma che l'autonomia «non è una bandiera regionale da sventolare, ma una riforma che...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Chiedo rispetto, mi state a cuore voi ma anche gli altri italiani»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER