Valvole respiratorie in 3D con le maschere da snorkeling: l'inventore è un vicentino

Martedì 12 Maggio 2020 di Roberto Cervellin
Alessio Toniolo con Giampaolo Zambon di Obiettivo Ippocrate

VICENZA - Valvole respiratorie in 3D da utilizzare con le maschere da snorkeling. A realizzarle è stato Alessio Toniolo, studente di Ingegneria a Venezia, nonché figlio di un'infermiera dell'ospedale di Vicenza.

Quest'ultimo, sulla falsariga di quanto fatto da altri giovani talentuosi in Italia - è successo tra l'altro a Chiari, nel Bresciano - nel suo garage a Venezia ha assemblato una stampante 3D e, con il supporto di Obiettivo Ippocrate, associazione medico infermieristica di Vicenza, ha sostenuto il progetto di Alessio di una valvola il 3D «più performante rispetto a quelle usate altrove».

A parlare sono Massimiliano Zaramella, presidente dell'associazione, assieme ai colleghi medici Giampaolo Zambon e Stefano Checcacci. «Ovviamente si tratta di un dispositivo da utilizzare in caso di necessità, ma può rivelarsi preziosissimo in assenza di presidi adeguati o mal tollerati da certi pazienti», aggiungono.

Dopo oltre 40 prototipi, sono state stampate le prime 30 valvole donate, con le maschere, a vari ospedali del territorio, tra cui quello di Venezia. Nel frattempo, Obiettivo Ippocrate ha depositato il brevetto della valvola impiegata con le maschere di una nota azienda sportiva, la Decathlon. 

 

Ultimo aggiornamento: 15:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA