Blitz nella casa occupata abusivamente: dappertutto giacigli, sporcizia, degrado. Trovate due persone, note per storie di droga

Sabato 16 Ottobre 2021
Il piano terra dell'abitazione in stato di degrado

VICENZA - Blitz della polizia locale in un edificio non abitato di via Cimone. In seguito a diverse segnalazioni da parte dei residenti della via e della denuncia presentata dai proprietari per alcuni viavai serali attorno all’abitazione fatiscente, gli agenti del Nos e delle pattuglie antidegrado sono intervenuti nella mattinata di giovedì 14 ottobre per sgomberare il caseggiato da probabili intrusi. Gli agenti hanno accertato lo scardinamento dei lucchetti di sicurezza messi dai proprietari e la loro sostituzione con altri, probabilmente ad opera degli occupanti abusivi.

Una volta tagliati i lucchetti col benestare dell’architetto incaricato dai proprietari, tutte le stanze sono state minuziosamente setacciate dagli agenti, riscontrando la presenza di diversi giacigli di fortuna. In una stanza al piano superiore sono state trovate due persone, una donna di 48 anni residente in provincia ed un uomo di 36 senza fissa dimora, entrambi già noti agli operatori e più volte segnalati alla prefettura per detenzione di sostanze stupefacenti.

L'auto della municipale davanti alla casa occupata

All’interno della stanza sono stati rinvenuti diversi residui di bottiglie di plastica, filtri e carta stagnola per  l’assunzione di crack, nonché avanzi di cibo anche in stato di decomposizione e diversi indumenti ed effetti personali. Nel sottoscala all’ingresso della casa, inoltre, sono state recuperate alcune biciclette di cui si dovrà verificare la provenienza. I due occupanti sono stati accompagnati in comando per essere sottoposti a foto segnalamento e sono stati indagati per occupazione abusiva di edificio privato. L’architetto che si occuperà della ristrutturazione dell’edificio ha quindi provveduto a far chiudere ogni suo punto d'accesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA