Acqua con valori anomali, chiusura immediata delle piscine semi-olimpioniche

Mercoledì 17 Novembre 2021
Piscine chiuse

VICENZA - Divieto immediato di balneazione per il centro natatorio di Arzignano (Vicenza), in virtù di un'ordinanza di sospensione dell'attività firmata con urgenza dal sindaco Alessia Bevilacqua. Il provvedimento, reso noto dal Comune, è scattato dopo che l'esito delle analisi effettuate nell'acqua di tutte le tre piscine - una vasca semi-olimpionica, una riservata ai bambini e una didattica - hanno registrato parametri che non rispettano i limiti stabiliti dalla decreto regionale del 2003.

Nello specifico, i parametri anomali riscontrati dall'Ulss 8 riguardano una conta batterica a 36 gradi, oltre alla presenza di enterococchi intestinali e un batterio denominato «pseudomonas aeruginosa». Controlli sono in atto per capire i motivi della presenza di queste sostanze. Anche a settembre alle piscine di Arzignano c'era stato un problema analogo relativo a valori anomali durante le analisi, poi risolto. La struttura natatoria, molto frequentata soprattutto da famiglie e bambini, potrà essere riaperta al pubblico al ripristino delle condizioni igienico-sanitarie prescritte dall'Ulss berica.

Ultimo aggiornamento: 12:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA