Sirene mobili sulle auto dei vigili e dei volontari: così il Comune allerta i cittadini

Giovedì 20 Agosto 2020 di Roberto Cervellin
A Vicenza in caso di calamità suoneranno le sirene mobili poste sulle auto di vigili e protezione civile

VICENZA - Sirene fisse in caso di allarme? No, grazie. Meglio quelle mobili, da collocare sulle auto di polizia locale e protezione civile.

Stop ai dispositivi installati su case e monumenti. Troppo costosi - 20 mila euro all'anno per la munutenzione del sistema elettronico - e poco efficienti. In caso di calamità naturali, per allertare i vicentini il Comune si servirà di 8 apparecchi alimentati tramite l'accendisigari dei veicoli. «In tal modo sarà possibile coprire contemporaneamente più zone della città - spiega l'assessore competente Mattia Ierardi - Inoltre basterà una minima manutenzione, come l'oliatura delle parti meccaniche». Il costo dell'acquisto è di 8 mila euro.

Tra i vantaggi delle sirene mobili, la flessibilità di impiego, visto che nel caso di criticità in aree differenti da quelle storicamente soggette ad allagamenti, il sistema di allertamento verrà utilizzato anche per altri rischi. Migliore - secondo la giunta di Palazzo Trissino che ha dato il via libera all'operazione - pure la percezione del suono dal momento che si potrà orientare a 360 gradi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA