Missionaria uccisa in Perù, il feretro di Nadia in Italia: domani camera ardente a Schio, lunedì i funerali

Sabato 1 Maggio 2021
Nadia De Munari

FIUMICINO/SCHIO - Il feretro di Nadia De Munari, la volontaria vicentina dell'Operazione Mato Grosso uccisa in Perù lo scorso 24 aprile dopo un'aggressione, è arrivato intorno a mezzogiorno di oggi, 1 maggio, all'aeroporto di Fiumicino con un volo Klm via Amsterdam. Allo scalo romano il feretro, trasferito dall'aereo alla zona della Cargo City, è stato accolto dai familiari della missionaria, che in precedenza avevano ricevuto l'accoglienza ed il conforto dalla ministra alla disabilità Erika Stefani, dal senatore Bagnai, dal sindaco di Schio, Walter Orsi e da rappresentanti dell'operazione Mato Grossi.

Familiari ed autorità hanno atteso l'arrivo dell'aereo nelle sale del Cerimoniale di Stato. Successivamente alle 13 i familiari, accompagnati dalla polizia di Stato e dalla Guardia di finanza, sono stati trasferiti alla Cargo City, dove si svolgono le pratiche amministrative prima del trasferimento in auto nel vicentino. La camera ardente sarà allestita domani, domenica 2 maggio, nel Duomo di San Pietro in Schio e resterà aperta sino a lunedì, giorno in cui, alle 16, verranno celebrati i funerali nel palazzetto dello sport di Schio.

Ultimo aggiornamento: 15:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA