Mascherine all'aperto obbligatorie dal 3 al 31 dicembre nel centro storico. Ecco le zone interessate

Martedì 30 Novembre 2021
foto di repertorio

VICENZA - Il sindaco di Vicenza Francesco Rucco ha firmato oggi, 30 novembre, l'ordinanza che stabilisce l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto in centro storico da venerdì 3 dicembre a venerdì 31 dicembre 2021. La prescrizione sarà in vigore nelle vie e piazze del cuore cittadino in cui avranno sede gli eventi e le manifestazioni previste per le festività natalizie. 

Il sindaco

«L'aumento dei contagi -spiega il sindaco Francesco Rucco -non ci permette di abbassare la guardia. In mancanza di disposizioni nazionali specifiche, chiediamo ai cittadini di adottare un comportamento prudente, indossando la mascherina anche all'aperto. L'obiettivo è quello di salvaguardare il più possibile la convivialità e lo spirito che caratterizzano le feste natalizie, vivendo i diversi eventi previsti quest'anno in centro storico con responsabilità e in sicurezza».

Le zone interessate e le regole

L'ordinanza sindacale recepisce il parere positivo per l'adozione dell'obbligo di utilizzo della mascherina in occasione delle manifestazioni natalizie espresso dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica il 23 novembre. Nello specifico, il perimetro dell'area interessata dal provvedimento è costituito da piazzale De Gasperi, corso Ss. Felice e Fortunato, piazzale Giusti, contrà Mure Porta Nova, piazzale del Mutilato, contrà Motton San Lorenzo, corso Fogazzaro, contrà Pedemuro San Biagio, piazza San Biagio, contrà Motton Pusterla, contrà delle Canove, Levà degli Angeli, viale Giuriolo, contrà delle Barche, contrà Mure San Michele, contrà Porton del Luzzo, contrà Ponte Furo, viale Eretenio, contrà Carpagnon, contrà Pasini, piazza del Duomo, contrà Vescovado, viale Gorizia e viale Roma, compresa l'esedra di Campo Marzo.  L'obbligo non riguarda i bambini con meno di sei anni e le persone con disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina. Restano, inoltre, in vigore le misure ministeriali che prevedono l'utilizzo dei dispositivi nelle situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o si configurino assembramenti.  In caso di mancato utilizzo della mascherina è prevista una sanzione di 400 euro.  

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 13:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA