Lotta 9 mesi contro il linfoma, si è spento a 24 anni il sorriso di Matteo

Giovedì 1 Ottobre 2020
VALDAGNO - Il linfoma lo ha stroncato a soli 24 anni e spento il sorriso di Matteo Bonomo vicentino che lavorava come receptionist in un hotel di Limone sul Garda (Brescia) dov'era apprezzato per la sua serietà.



Matteo - come scriveva sui social - aveva la passione per il calcio (e la Juve) ma anche il tennis, il nuoto e la musica. A poche settimane di vita - come ricorda il Giornale di Vicenza - aveva subito un delicato intervento a Padova, per poi volare a Bruxelles dove, a 8 mesi, gli è stata trapiantata parte del fegato, donato dal papà Stefano.

Il tumore che lo ha stroncato ieri è stato scoperto nei primi giorni di gennaio. «Non si capiva esattamente cosa avesse -  spiega il papà, presidente del centro servizi sociali Villa Serena di Valdagno -. Fino al responso che nessuno avrebbe voluto sentire. Da lì sono iniziati i periodi di ospedalizzazione e di cure in diversi nosocomi», da Verona a Valdagno e che lo piange con mamma Roberta e i fratelli Luca e Greta. © RIPRODUZIONE RISERVATA