"Largo Paolo Rossi 9", la nuova entrata allo stadio Menti: per Pablito aiuole a forma di scarpetta e una statua di bronzo

Mercoledì 28 Luglio 2021
Paolo Rossi, Pablito, in maglia azzurra

VICENZA - Si chiamerà Largo Paolo Rossi 9, al posto dell'attuale via Schio 2, la nuova area pedonale che sarà realizzata a Vicenza all'ingresso dello stadio Romeo Menti. Il progetto di fattibilità, che prevede due aiuole a forma di scarpetta da calcio, e una con il numero 9, è stato approvato dalla giunta comunale. I lavori inizieranno il prossimo anno, ma già a settembre di quest'anno vi sarà la posa della targa di intitolazione al campione. L'intero progetto è stato condiviso dall'amministrazione, dalla società L.R. Vicenza e dalla signora Federica, la moglie del calciatore. Il progetto è partito da uno studio di fattibilità realizzato gratuitamente dall'architetto vicentino Riccardo Cestari, professionista che lavora a Londra, grande tifoso biancorosso. La spesa complessiva prevista è di 250 mila euro. 

Hanno presentato l'intervento il sindaco di Vicenza Francesco Rucco, il vicesindaco con delega ai lavori pubblici e alle attività sportive Matteo Celebron e Paolo Bedin, direttore generale del Lanerossi Vicenza, la cui sede legale sarà proprio al civico 9. «Stiamo lavorando al progetto di fattibilità per procedere con la realizzazione della nuova piazza attigua lo stadio Menti e via Schio per un investimento di 250 mila euro. Saranno tre i simboli richiamati: l'aiuola a forma di numero 9, a ricordare la maglia dell'indimenticato campione del mondo, due aiuole a forma di scarpette da calcio dorate, in onore del bomber biancorosso, e, infine, il pallone d'oro da lui vinto nell'82, disegnato sulla pavimentazione. Si tratta di un'importante riqualificazione della zona, una piazza che sarà un luogo di aggregazione per i cittadini ma anche per i tifosi che nel pre-partita avranno uno spazio in cui potersi ritrovare».

Da parcheggio a Largo Paolo Rossi 9: il progetto.

Completeranno la realizzazione dell’area pedonale la nuova illuminazione a Led, le caditoie per lo smaltimento delle acque meteoriche, l’installazione di nuove panchine e, infine, la posa del cancello di delimitazione della zona tifosi all’inizio dello sviluppo, a ovest, del largo. Il progetto prevede anche il rifacimento della facciata principale con il recupero delle finestrelle della vecchia biglietteria e la riqualificazione del muro est dello stadio, sul quale verrà affissa una gigantografia o un murales raffigurante Paolo Rossi, a carico della società sportiva.

Per consentire l’ampliamento dell’area la cancellata a nord verrà arretrata, utilizzando lo spazio delle vecchie biglietterie dello stadio. Inoltre, la facciata principale, che si affaccia sul largo, verrà rifatta recuperando le finestrelle dell’ex biglietteria. Verrà collocata una statua in bronzo ad altezza naturale del campione scomparso, che diventerà l’elemento caratterizzante dell’area e dell’ingresso principale dello stadio.

L’intervento prevede anche la riqualificazione del muro est, che divide la sede del Centro di coordinamento club   biancorossi e lo store, sul quale verrà affissa una gigantografia o un murales raffigurante Paolo Rossi, che sarà visibile non solo a piedi, ma anche percorrendo in macchina via Schio.

Ultimo aggiornamento: 18:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA